New tag label (press release)

Nuovo lucchetto per i carrelli CC

Nuovo lucchetto per i carrelli CC

Il lucchetto (CC TAG5) per CC Container ha un design completamente nuovo. È stato sviluppato appositamente per essere utilizzato nel Pool CC e per soddisfare le esigenze del settore florovivaistico. Il lucchetto può essere letto più rapidamente e facilmente con precisione con diversi tipi di scanner . Con questo nuovo lucchetto, Container Centralen desidera ripristinare per il Pool CC un sistema equilibrato e supportare l’ottimizzazione dei processi logistici.

CEO Roel de Jong: “Quando abbiamo iniziato nel 2011 con il lucchetto RFID, ci aspettavamo di essere in grado di analizzare ogni transazione del Pool CC. Ciò si è dimostrato troppo ambizioso, ma abbiamo visto che la tecnologia RFID ha dato un valore aggiunto al Pool CC nel suo insieme per tre ragioni. Innanzitutto, le aziende che eseguono la scansione creano punti di controllo validi ed affidabili nel sistema CC.

In secondo luogo, il fatto che ora possiamo identificare i carrelli individualmente ci ha dato la possibilità di introdurre nuovi carrelli nel Pool più facilmente. Le aziende che desiderano entrare a far parte del Pool ricevono lucchetti CC che vengono registrati a sistema ed assegnati direttamente a quella determinata azienda . Se il carrello introdotto ha bisogno di un servizio di riparazione a causa della sua scarsa qualità, la trasparenza del Pool garantisce un’equa ripartizione dei costi di riparazione. I nuovi lucchetti che verranno inviati d’ora in poi saranno anche quelli registrati a sistema a nome dell’azienda che li riceve.

Infine, in terzo luogo, l’RFID consente di ottimizzare i processi di lavoro. Ad esempio, può collegare i suoi prodotti al CC Container, informazione fondamentale per la sua logistica interna. Per alcune aziende ciò è molto importante. Quindi la scansione è un valore aggiunto per il Pool CC; tuttavia, voglio sottolineare che la scansione non è obbligatoria.”

Funzionalità pratiche

Così come il lucchetto rosso, il nuovo lucchetto è dotato di un chip RFID e di un codice QR con matrice di dati. Non si è voluto dotare il chip RFID di nuove funzioni come il Bluetooth o la NFC intenzionalmente.

Roel de Jong: “Ora ci sono molte possibilità tecniche: si può, per esempio, avere un chip che invii un segnale attivo o un rapporto sulla temperatura dell’ambiente circostante. Tuttavia, questo ha un costo e, interpellando i clienti, abbiamo visto che è più utile per il settore florovivaistico avere una funzionalità più semplice, più duratura, redditizia e pratica, per questo abbiamo investito in un chip dal design resistente, con una performance di lettura di prima classe”.

Prestazioni di lettura più veloci

Il nuovo chip RFID è stato modificato per fornire un controllo di autenticità rapido, comodo e sicuro. Gert Aagaard, Direttore tecnico e ICT, spiega: “Con il vecchio lucchetto rosso, il numero individuale del chip letto dallo scanner veniva verificato da un database centralizzato. Ora lo scanner è dotato di una chiave crittografata che da il risultato della revisione immediatamente, che fornisce scansioni molto più veloci e sicure. Invitiamo le aziende interessate a scoprire come la scansione può aiutare i loro processi aziendali, a contattarci. Le informazioni per le aziende che attualmente utilizzano gli scanner sono disponibili sul nostro sito web”.

Nuovo design

Il nuovo lucchetto è protetto da diritti di proprietà intellettuale grazie alla sua forma unica e alla combinazione delle sue caratteristiche;

  • è visivamente facile da riconoscere grazie alla custodia trasparente colori vivaci ed antenna RFID sulla parte superiore. Se il lucchetto viene rimosso dal carrello, l’antenna si rompe il lucchetto non è più leggibile;
  • le clip in plastica sono progettate appositamente e la flessibilità del materiale assicura che sia impossibile sostituire un lucchetto scartato senza danni visibili;
  • è necessario meno materiale per la produzione del nuovo lucchetto che pesa meno di quello attuale. Può spostarsi facilmente sul carrello, evitando così, nella misura del possibile, la rottura del lucchetto.

Questa combinazione di funzionalità consentirà di migliorare i processi dei clienti e rendere le frodi legate ai lucchetti più difficili, ciò rappresenta un vantaggio per tutti gli utenti del sistema CC.

Nuovo lucchetto 2019

BACK